Marco Bocci e la sua opera prima: ” A TOR BELLA MONACA NON PIOVE MAI”.

FotoFlexer_Photo presentazione romanzo

Mentre percorro via Ciuffelli per raggiungere la Libreria Ubik dove si terrà la presentazione del primo romanzo di Marco Bocci, A TOR BELLA MONACA NON PIOVE MAI, mi ritornano in mente alcune scene di Romanzo criminale con il  Commissario Scialojadi Squadra antimafia con il  vicequestore Domenico Calcaterra. PicsArt_07-01-06.48.06libreria ubik todi

 

banner romanzo

Me lo ricordo   bello, espressivo e  bravo, ora l’incognita: sarà anche simpatico e schietto durante la presentazione tenuta dal  professor Manfredo Retti?

In un recente intervista racconta:“ Non sono  mai stato un vero e proprio studente modello prima di fare l’attore, ho fatto il runner, ho lavato le auto, ho fatto il bracciante agricolo e il cantiniere,  lavori  fondamentali per acquisire quella che chiamo “rogna”, ossia determinazione e tenacia in quello che si fa. Dico grazie alle mie origini e alla mia terra umbra  di persone oneste.”

Puntuale alle sei del pomeriggio eccolo scendere da una grossa vettura bianca che parcheggia accanto alla Libreria Ubik, in fondo alla scalinata di san Fortunato: a Todi è di casa, anzi di “scuola” essendosi diplomato presso l’ Istituto Tecnico  Commerciale e per Geometri “L. EINAUDI”. L’ambiente a lui familiare non lo intimidisce né lo imbarazza e saluta  con calore i suoi beniamini.

Dinanzi ad una folla, prettamente femminile, di fan di tutte le età, vestito con un paio di jeans e  T-shirt grigio-ferro  che lo fanno sembrare proprio un ragazzo come se ne incontrano ovunque, ora è un giovane studente che viene “interrogato” dal Professore di Lettere, e Manfredo Retti è nel ruolo di chi per mestiere è abituato ad analizzare con competenza  testi narrativi.

Un gruppo di giovanissime teenager  è qui per vedere  da vicino quello che è diventata un’icona sexy anche se Marco oggi non interpreta quel ruolo, ma la loro accoglienza parla da sola… e sono  spigliate quel tanto che basta per chiedere poi alla fine:” Un selfie con te!!!”.

FotoFlexer_Photo presentazione libro modificata

Un pomeriggio culturale  all’ insegna della naturalezza e della semplicità quando si racconta:”Per me tutto è partito con il teatro di piazza. Avevo 17 anni ed  una passione…a 21 anni mi sono accorto che studiavo più per quel mio “passatempo” che sui libri di Architettura, ho tentato…trasformare l’hobby in professione.”

Il Professor Retti è riuscito a mostrarci l’ animo semplice  e schietto dell’ex commissario Scialoja di “Romanzo criminale” inducendolo a mettere  a nudo le  emozioni nel rievocare quegli esordi. Il pubblico attento intuisce il messaggio: coltivare le passioni,  crederci fino in fondo, perché la creatività, in qualsiasi forma,   appaga.

IL RELATORE

Credo che   Marco Bocci sia già riuscito a conquistare tanti lettori come ha fatto con i telespettatori per le sue fiction.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci