DOLCETTI PER I PAPA'...

DOLCETTI PER I PAPA’…

LA COSCIENZA DELLA PATERNITA’

Nel corso dei secoli il ruolo e la funzione paterna sono mutati nel tempo, adeguandosi al periodo sociale e culturale. L’uomo primitivo, e non solo, ha ignorato a lungo la connessione fra atto sessuale e procreazione: per cui il concetto stesso di paternità era sconosciuto. L’evolversi del pensiero portarono alla costituzione dell’istituto familiare e alla trasformazione del modello sociale che da matriarcale divenne patriarcale. Da parte dei padri  oltre alla affettività divenne preminente l’importanza della discendenza, dell’avere eredi legittimi e propri e, quindi, di non disperdere al di fuori della famiglia il nome, i beni e i poteri. Negli ultimi decenni il ruolo paterno si è profondamente modificato e siamo passati dalla figura autoritaria e dominante a quella simpaticamente affettuoso del “mammo”. Una evoluzione che è il segno della presa di coscienza di una più ampia genitorialità, con ruoli materni e paterni distinti ma anche profondamente interconnessi fino a sovrapporsi senza trauma alcuno.

FARE IL PAPÀ (E LA MAMMA) SI IMPARA CON L’ESPERIENZA.

Essere papà (e mamma..) oggi è difficile più che mai soprattutto, complice la crisi economica, quando si deve trovare il modo di conciliare il lavoro con la famiglia senza far avere ricadute negative sul proprio equilibrio interiore. Il papà si trova spesso a vivere una genitorialità differente dalla mamma, forse meno assidua, meno legata alla fisicità, ma non per questo meno intensa. Talvolta, per retaggio culturale, il padre si trova ad avere una posizione più distaccata, magari trovandosi a dover supportare la moglie nel suo ruolo di mamma, più che confrontandosi direttamente con il suo vero ruolo. Troppo spesso i papà non riescono a  dare voce al proprio dissidio interiore, con la fatica di trovare un modo per gestire questi passaggi. Insomma, per molti padri il rapporto con la propria famiglia non è sempre semplice  eppure se chiedete a molti di loro,  sono sempre pronti ad emozionarsi “con poco”,  basta condividere e vivere insieme qualsiasi momento, anche l’esperienza più semplice, come guardare tutti insieme un programma in tv o uscire a mangiare una pizza.

ALCUNI CONSIGLI PER LA FESTA DEL PAPÀ

Secondo le statistiche sembra che almeno il 40% dei papà in occasione della loro festa vorrebbe vivere una giornata da “protagonista” essere coccolato e viziato e di ricevere un regalo che li faccia sentire veramente al centro dei pensieri dei propri famigliari. Cosa far trovare, allora, ai papà? (come sempre: crisi economica permettendo..) Assolutamente “fuori”  il classico regalo “ripetitivo”, come la cravatta o le pantofole, uguale tutti gli anni, segnale che si tratta di una semplice abitudine, non il desiderio di fare un regalo sentito. E lo stesso vale per il solito “regalo utile” (portafogli maglione nuovo, ecc.). Un po’ stranamente non parrebbe neppure gradito (bocciato da quasi il 50% degli intervistati) il regalo “ironico” (tazza con frase finto-spiritosa, bavaglino con immagine satirica…)meglio tenere vivo il fil-rouge della “condivisione” e della possibilità di vivere un’esperienza insieme al resto della famiglia,

https://i1.wp.com/www.lecedrare.it/images/news/it/festa-del-papa-2014-festeggiare-insieme-i-nostri-eroi-di-casa.jpg

STORIA STORIE TRADIZIONI

La festa del Papà è un giorno speciale per tutti gli uomini che hanno avuto l’onore e l’onere della paternità, soprattutto oggi che questa figura è sempre più rivalutata nell’ambito della famiglia. In questa ricorrenza ricordiamoci di valutare l’affetto che il  padre  dimostra (anche se a volte frettolosamente prima di andare a lavoro), l’appoggio morale (anche se è stanco e sembra assente), il sostegno nei momenti più bui (quando vuol sembrare imperturbabile e invece dentro di sé sta peggio di voi); anche lui è una persona con i suoi difetti, con i suoi impegni e con i suoi problemi, ma soprattutto con un grande amore nei vostri confronti. È certo che lui non vi tradirà mai e le scelte che vi consiglierà saranno sempre volte al vostro esclusivo interesse, attenzione questa che non riceverete mai nemmeno dal vostro migliore amico!

ImmagineLe origini della festa del papa’ si perdono nella notte dei tempi, e come tutte le tradizioni e le leggende, e’ avvolta dal mistero. Si narra che le antiche origini di tale ricorrenza, risalgono ai tempi babilonesi, quando un giovane ragazzo dal nome Elmesu scrisse al padre, quasi4.000 anni fa, su una piastra di argilla un messaggio di augurio di buona salute e per una vita duratura. Al tempo dei romani si celebrava la Festa del Papà a febbraio, per rendere omaggio ai padri scomparsi.

La prima festa del papa’ fu  celebrata proprio il 19 Giugno 1910 a Spokane, Washington (USA). Sonora Smart Dodd, propose per la prima volta di celebrare la Festa del Papà. Essendo stata cresciuta dal padre William Jackson Smart, un soldato americano che, perdendo la moglie durante la guerra civile, dovette crescere i suoi sei figli da solo, tra mille difficoltà,  la giovane desiderava dimostrargli la sua riconoscenza visto che il padre fu molto premuroso, coraggioso amorevole ed altruista. Il padre di Sonora Smart Dodd era nato a giugno, cosicché lei decise di organizzare la Festa del Papà il 19 giugno nella sua città. 

ImmagineA darle supporto furono proprio le aziende più interessate alla possibilità di estendere i propri affari attraverso regali “da padri”, come i produttori di cravatte e di pipe. Questo fatto ebbe le sue ripercussioni: proprio nel timore che la festa nascesse da un fenomeno prettamente commerciale, per alcuni decenni i cittadini americani non se ne interessarono, ritenendola una replica a fine di lucro della festa della mamma. Ma col tempo l’influenza incessante delle corporazioni e lo sviluppo della parità dei sessi (che ebbe questo come “effetto collaterale”), finirono per influenzare i legislatori, soprattutto negli anni ’60 e ’70, quando la presidenza Johnson aprì al riconoscimento della celebrazione e quella Nixon rese per legge la festività nazionale, da celebrare la terza domenica di giugno.

 https://i1.wp.com/www.mammaebambini.it/wp-content/uploads/2011/03/cravatta_1.jpg

UNA CRAVATTA SEGNALIBRO PER I PAPA’ …

Nel 1924, il presidente Calvin Coolidge condivise l’idea di istituire una giornata nazionale di festa per i padri e finalmente nel 1966 il Presidente Lyndon Jonhson proclamò ufficialmente il «Father’s Day», da celebrare la terza domenica di giugno. Secondo alcune fonti, l’usanza di festeggiare la festa del papa’ ebbe inizio in Olanda nel 1936 e in occasione di questa festa i padri intraprendevano una gita per soli uomini. La festa, come spesso è successo nel mondo globalizzato  si è estesa più o meno ovunque: la maggioranza dei paesi si è adattata alla data scelta negli Stati Uniti. Molti altri la hanno invece assimilata alle proprie tradizioni, laiche o religiose, trovando date che si assimilano a celebrazioni simili.

La data ufficialmente riconosciuta della festa varia da paese a paese.

  • Festa del Papà in Argentina si celebra la terza Domenica del mese di giugno, ma ci sono stati diversi tentativi di cambiare la data al 24 agosto, per commemorare il giorno in cui il “Padre della Nazione” José de San Martín è diventato padre.

  • In Australia, festa del papà viene celebrata la prima Domenica di Settembre, che è la prima Domenica di primavera

  • In Bolivia e Honduras si celebra il 19 marzo, il giorno di San José , secondo la tradizione cattolica (patrono dei falegnami), secondo la Bibbia, Giuseppe, padre di Gesù ‘, era un falegname.

  • Nei Paesi Bassi , la festa del papà si celebra la terza Domenica di giugno e non è un giorno festivo. Tradizionalmente, come la festa della mamma, i padri ottengono la colazione a letto fatta dai loro figli e le famiglie si riuniscono per la cena, di solito a casa dei nonni.

  • In Belgio e in Austria, la festa del papà viene celebrata la seconda Domenica di giugno e non è un giorno festivo.

  • In Finlandia e in Estonia, la festa del papà si celebra la seconda Domenica di novembre

  • A Hong Kong e in Ungheria, la festa del papà si celebra la terza Domenica di giugno e non è un giorno festivo.

  • In Italia , secondo la tradizione cattolica, i padri sono celebrate il giorno di San Giuseppe , comunemente chiamata Festa di San Giuseppe (“Festa di San Giuseppe”), 19 marzo. Non è un giorno festivo.

  • In Corea , il giorno dei genitori si celebra l’8 maggio e non è un giorno festivo.

  • Nella Corea del Sud, non vi è alcuna “Festa del papà”, ma una “Giornata dei bambini” il 5 Maggio, che servirà come un giorno festivo al fatto che i padri hanno del tempo disponibile per la sua famiglia.

  • La Russia continua la tradizione di celebrare URSS Giorno dei difensori della Patria , invece della festa del papà. Di solito è chiamata “Giornata Uomo” ed è considerata l’equivalente russo della festa del papà.

  • In Spagna la Festa del papà, El Día del Padre , si osserva il giorno festa di San Giuseppe , che è il 19 marzo. viene celebrato come un giorno festivo, in alcune regioni della Spagna.

  • Nel Regno Unito e in Turchia, la festa del papà si celebra la terza Domenica di giugno e non è un giorno festivo.

  • Negli Stati Uniti, la festa del papà si celebra la terza Domenica del mese di giugno. In genere, le famiglie si riuniscono per celebrare le figure paterne nella loro vita. Negli ultimi anni, i rivenditori si sono adattati alla festa per la promozione di biglietti di auguri e tradizionalmente maschili regali come l’elettronica e strumenti . Scuole e programmi di altri bambini hanno comunemente attività volte ad accrescere i regali festa del papà

 CIAO PAPA'

CIAO PAPA’

 LE NEWS

 DA IL MESSAGGERO

Festa del papà,  festa di quelli che si meritano un disegno e un lavoretto tutti i giorni, di quelli che negli ultimi decenni hanno capito che per essere super bisogna sporcarsi le mani; che si può essere buffi, teneri e pure autorevoli. Se c’è una festa oggi, è quella dei papà che fanno i papà sempre, tremando mentre sgridano, abbracciando e baciando molto più.

 DA IL GIORNALE

La Festa del Papà in versione spider

I momenti «padre-figlio» sono un classico della vita di ogni famiglia. E, per festeggiare un classico come la Festa del Papà, non c’è niente di meglio di un’idea dal sapore vintage che – concretizzandosi nella forma di una due posti d’epoca – suggerisce il desiderio esclusivo di trascorrere un po’ di tempo insieme e in un modo speciale. Fino al 19 marzo Slow Drive di Padenghe sul Garda (BS) propone un tour a bordo di una fiammante auto sportiva degli anni ’60 a partire da 100 euro per mezza giornata. Il buono regalo è valido 12 mesi. Info: http://www.slowdrive.it.

 

 su SCOOP-SQUARE

Zoo o di Napoli: papà e nonni entrano gratis per la Festa del Papà

Entrata gratuita per i nonni ed i papà che si recano allo Zoo il 19 marzo 2014 Lo Zoo di Napoli sta organizzando svariati eventi che permettono ai napoletani di festeggiare ogni avvenimento presso il parco naturale. Dopo avervi parlato del carnevale allo Zoo e della possibilità di festeggiare il proprio compleanno all’interno dell’area, oggi ci concentriamo su una nuova iniziativa che riguarda i papà ed i nonni. In onore della Festa del Papà, lo Zoo ha deciso di offrire l’ingresso gratuito ad ogni papà e ad ogni nonno accompagnato da almeno un figlio/nipote.

 

Da Donna Moderna

La cena della festa del papà

APERITIVO mescolando a vino bianco freddo un po’ di Aperol e succo di arancia oppure di limone, magari con qualche cubetto di ghiaccio.

ANTIPASTO

Crostoni di pesce

Ingredienti

 6 fette di pane briosciato

8 grossi ravanelli o 10 piccoli

6 aringhe marinate (si trovano nei negozi specializzati; si possono sostituire con 1 2 grosse acciughe marinate)

una piccola cipolla rossa di Tropea

una costola di sedano verde

200 g di insalata mista di stagione

4 cucchiai di aceto

un cucchiaino di semi di senape

un cucchiaio di barbe di finocchio tritate

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

paprica

sale.

 PROCEDIMENTO

Con l’aiuto di un tagliabiscotti ricavate dalle fette di pane 6 dischi, quindi tostateli sotto il grill del forno.Sgocciolate le aringhe dalla marinata e tagliatele a pezzetti. Mondate e lavate i ravanelli, tagliateli a meta, poi a pezzetti. Tagliate a dadini la cipolla sbucciata e il sedano mondato e lavato. Mettete la cipolla nell’aceto e lasciatela marinare per 15 minuti; passatela sotto l’acqua e unitela agli altri ingredienti raccolti in una terrina. Pestate leggermente i semi di senape, insaporiteli con una presa di sale e l’olio, versateli sull’insalata di aringhe, unite le barbe di finocchio, quindi mescolate e lasciate riposare 10 minuti. Lavate e asciugate l’insalata e sistematela sul fondo di un piatto da portata o di 6 piatti individuali. Disponetevi sopra i crostoni, coprite il pane con l’insalata di aringhe, spolverizzate con poca paprica e servite subito.

UN BUON PRIMO

Risotto giallo con gamberi e zucchine

 INGREDIENTI

 300 g di riso superfino (Arborio o Carnaroli)

20 code di gamberi (anche surgelate)

3 zucchine

12 fiori di zucca

una cipolla piccola

un litro circa di brodo vegetale

mezzo bicchiere di vino bianco

una bustina di zafferano

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

30 g di burro

sale

pepe

 PROCEDIMENTO

 Sgusciate le code di gamberi. Spuntate le zucchine e tagliatele a rondelle. Lavate i fiori di zucca ed eliminate il pistillo. Scaldate in una padella antiaderente 2 cucchiai di olio, aggiungete i gamberi e le zucchine e fateli saltare a fuoco vivo per circa 5 minuti; unite i fiori di zucca, salate poco, pepate e fate insaporire il tutto per un paio di minuti. Sbucciate e tritate la cipolla, fatela appassire con 2 cucchiai d’olio in una casseruola, unite il riso e tostate per 2 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Incorporate lo zafferano stemperato in poco brodo caldo, bagnate con il vino e lasciatelo evaporare quasi completamente. Versate un mestolo di brodo bollente, mescolate e continuate la cottura del risotto unendo, man mano che si assorbe, altro brodo bollente. Qualche minuto prima di togliere dal fuoco aggiungete i gamberi, le zucchine e i fiori di zucca con il loro fondo di cottura. Alla fine mantecate il risotto con il burro e distribuitelo nei piatti caldi.

 SECONDO

Gran fritto di pesce

INGREDIENTI

300 g di soglioline

300 g di sardine piccole o altra minutaglia

200 g di gamberetti

200 g di calamaretti

60 g di farina

un uovo

5 cucchiai di latte

olio per friggere

sale

 PROCEDIMENTO

 Pulite i pesci eliminando interiora e squame; sgusciate i gamberetti, incideteli lungo il dorso e privateli del filo intestinale; svuotate i calamaretti, togliete occhi e becco, quindi tagliateli ad anelli o, se sono molto piccoli, lasciateli interi. Lavateli e asciugateli. Sgusciate l’uovo in una terrina, unite la farina, il latte e mescolate in modo da ottenere una pastella fluida e omogenea; se fosse troppo densa,versate ancora un po’ di latte. Scaldate l’olio in una padella per fritti e, quando e molto caldo ma non fumante, passate pesci, crostacei e molluschi nella pastella e friggeteli nell’olio pochi alla volta per circa 5 minuti o fino a quando saranno dorati. Scolateli man mano che sono pronti con un mestolo forato e passateli sulla carta assorbente per asciugarli; sistemateli poi sul piatto da portata caldo, salate e servite.

…PER FINIRE

Tiramisu con la gelatina al rum

INGREDIENTI

 12 savoiardi

2 tazzine di caffè forte

rum scuro

5 uova

5 cucchiai rasi di zucchero

gr 500 di mascarpone

colla di pesce

sale

cacao amaro in polvere

PROCEDIMENTO

Allungate il caffe con qualche cucchiaio di acqua calda. Immergetevi metà dei savoiardi e distribuiteli sul fondo di 6 bicchieri bassi e larghi. Separate le uova, montate i tuorli con lo zucchero finché risultano spumosi e densi, incorporate quindi il mascarpone e per ultimi 3 albumi montati a neve ben ferma con un pizzico di sale. Versate la crema nei bicchieri e mettetela a raffreddare per alcune ore. Fate rinvenire in acqua fredda gr. 8 di colla di pesce, poi scioglietela in dl. 1,5 di acqua, in una piccola casseruola d’acciaio. Fuori dal fuoco aggiungete un decilitro scarso di rum scuro e lasciate raffreddare la gelatina. Quando diventa sciropposa, versatela nei bicchieri sopra la crema al mascarpone. Rimettete in frigorifero a solidificare. Spolverizzate di cacao amaro prima di servire.

DA GRAZIA

Buona festa del papà

“È vero, è una di quelle ricorrenze un po’ fasulle che sembrano inventate apposta per far spendere soldi alla gente, ma perché non approfittarne per offrire un gesto affettuoso al nostro babbo?In una scena del film di George Cukor “Facciamo l’amore”, una discinta e sensualissima Marilyn Monroe cantava My Heart Belongs to Daddy (“Il mio cuore appartiene a papà”), una vecchia canzone di Cole Porter. Ognuno ha la sua storia diversa e personale, ma nel cuore di noi tutte il papà occupa un posto molto speciale. Insomma, facciamo capire a nostro padre quanto gli vogliamo bene. Il giorno è quello giusto.”

  SI CONSIGLIA

1- Una lunga telefonata

2- Vediamoci un bel film

3-Facciamogli un regalo che fa bene alla Terra

4-Prenotiamo un viaggio a due

SU TREVISO OGGI

Al Bano a Radio Birikina per la Festa del Papà ,  in occasione dell’uscita del suo nuovo CD, uno degli artisti più popolari italiani, Al Bano Carrisi, presenterà “I Capolavori di Papà Al Bano”, edito da Klasse Uno Edizioni, che contiene la canzone inedita “Ciao Papà”.  Alle 10 sarà negli studi di Radio Birikina. Del resto, sottolineano da Radio Birikina, in casa Carrisi « i figli sono nati su un palcoscenico, sono stati allattati in una sala di registrazione, hanno girato il mondo sentendo i loro genitori cantare, mentre componevano le loro canzoni o ne limavano i versi; magari litigando sulla parola che suona meglio o la nota che deve scendere e non salire, la voce che deve erompere o sussurrare».

SU PANORAMA

10 fumetti per la festa del papà . Il rapporto tra padre e figlio raccontato da Gipi, Delisle, Lemire, Koike e Gojima e altri maestri del fumetto mondiale

10 fumetti per la festa del papà

Dettaglio della copertina di “Diario del cattivo papà”
Credits: Guy Delisle e Rizzoli Lizard

 

Nicola D’Agostino scrive:” Umorismo, nostalgia, azione, critica sociale, noir, supereroismo: ecco una decina di libri (o serie) a fumetti nuovi e vecchi, fittizi e non, in cui viene descritto e affrontato in maniera tutt’altro che banale il rapporto tra padri e figli (o figlie).

“Diario del cattivo papà 1” e “Diario del cattivo papà 2” , Guy Delisle, Rizzoli Lizard

“Fun Home”, Alison Bechdel, Rizzoli Lizard

“Lomax” , Frantz Duchatzeau, Coconino Press

“Il saldatore subacqueo” , Jeff Lemire, Panini 9L

“Il silenzio dei nostri amici” , Mark Long, Jim Demonakos, Nate Powell, Bao Publishing

“Battlin’ Jack Murdock” , Carmine Di Giandomenico con Zeb Wells, Panini Comics

“Commissario Spada” , Gonano e De Luca, Black Velvet/BD

Lone wolf and cub”, Kazuo Koike e Gôseki Kojima, Planet Manga, Panini

Body Bags vol. 01 – La festa del papà” , Jason Pearson, BD

“S.”Gipi, Coconino Press

si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella stesura dell’articolo.

PER UNA GIORNATA INSIEME

PER UNA GIORNATA INSIEME

 

La Nazione di Firenze lancia…

Festa del Papà, fai gli auguri a tuo padre con La Nazione

Firenze, 19 marzo 2014 – Oggi, 19 marzo, è la festa del papà o babbo, per dirla alla toscana. Una ricorrenza diffusa in tutto il mondo. La Nazione ha pensato di omaggiare tutti i papà del pianeta con un pensiero che figli e mogli potranno scrivere e dedicare al proprio babbo direttamente sui nostri siti internet. E’ sempice, basta scrivere il proprio messaggio all’indirizzo mail nazioneonline@quotidiano.net, scrivendo nell’oggetto festa del papà. I vostri messaggi compariranno sui nostri siti e renderanno davvero indimenticabile la Festa del Papà

ECCO QUELLO DI FRANCESCA L.

 Teneramente abbraccio i miei pensieri quando sei lontano e sempre più li amo, perché con essi ti richiamo e ti ritrovo lungo i sentieri, che raccontano la storia della mia vita. E sempre ti ritrovo,… coraggiosa, impaurita, testona o caramella nei labirinti più importanti delle mie evoluzioni. Li ripercorro quando sono sola, rinchiusa tra le mie emozioni, e lì, nel parco dei batticuori, ci commuoviamo, ci prendiamo per mano per sentirci indivisibili. Senza dire una parola. Dolce papà ti sento, ti guardo, ti accarezzo, ti sorrido da lontano seppur dentro ogni tuo battito. Ed oggi che è la tua festa, scriverti mi fa raddoppiare l esistenza.#E’ la festa del mio papà a lui bacetti in quantità!”

Francesca L.

 papà festa  2

Tratto da: WebMasterPoint.orgStreaming partite calcio online Champions League oggi martedì 18 e mercoledì 19 Marzo 2014. Link dove vedere Chelsea-Galatasaray e Real Madrid-Schalke 04 streaming gratis live diretta in italiano Champions league oggi martedì 18 Marzo 2014 Estrazione Lotto, 10elotto, Superenalotto oggi martedì 18 marzo 2014: estrazione in diretta numeri usciti vincenti ufficiali Quota 96: resoconto oggi martedì 18 marzo 2014 incontro in Commissione. Come è andata, legge Ghizzoni e Boccia. Ultime notizie Jailbreak iOS 7 iPhone 5, 4S, 4 può portare funzioni di iOS 7.1 con tweak dedicati risolvendo durata problema batteria iPhone 6: come sarà e quando esce. E ancora dettagli su iOS 8 su salute fisica e n…

Continua a leggere su: http://www.webmasterpoint.org/news/festa-del-papa-eventi-e-feste-torino-roma-milano-mercoledi-19-marzo-2014_p57856.html

Tratto da: WebMasterPoint.orgA Milano, proprio il 19 marzo inaugura di nuovo la mostra Brain, il cervello presso il Museo di storia Naturale in Corso Venezia 55. La Mostra arriva direttamente dall’ American Museum of Natural History di New York e quella di Milano sarà l’unica tappa. Lo scopo della Mostra è quello di capire i meccanismi che regolano le nostre percezioni e i nostri sentimenti e offrirà al pubblico la possibilità di scoprire quali sono le potenzialità del nostro cervello attraverso le installazioni, giochi e filmati. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 9:30 alle 19:30 tranne il lunedì che chiuderà alle 13:30 e il giovedì alle 22.30. Il costo del biglietto d’ingresso è di 10.

Continua a leggere su: http://www.webmasterpoint.org/news/festa-del-papa-eventi-e-feste-torino-roma-milano-mercoledi-19-marzo-2014_p57856.html

Tratto da: WebMasterPoint.orgStreaming partite calcio online Champions League oggi martedì 18 e mercoledì 19 Marzo 2014. Link dove vedere Chelsea-Galatasaray e Real Madrid-Schalke 04 streaming gratis live diretta in italiano Champions league oggi martedì 18 Marzo 2014 Estrazione Lotto, 10elotto, Superenalotto oggi martedì 18 marzo 2014: estrazione in diretta numeri usciti vincenti ufficiali Quota 96: resoconto oggi martedì 18 marzo 2014 incontro in Commissione. Come è andata, legge Ghizzoni e Boccia. Ultime notizie Jailbreak iOS 7 iPhone 5, 4S, 4 può portare funzioni di iOS 7.1 con tweak dedicati risolvendo durata problema batteria iPhone 6: come sarà e quando esce. E ancora dettagli su iOS 8 su salute fisica e n…

Continua a leggere su: http://www.webmasterpoint.org/news/festa-del-papa-eventi-e-feste-torino-roma-milano-mercoledi-19-marzo-2014_p57856.html

Annunci