See on Scoop.itWeb Magazine: un po’ blogging, un po’ notizie (Letteratura, Arte, Musica, Cultura, Luoghi)

Simo Fedele Vernia‘s insight:

Il bosco a SASSOVIVO,  una scoperta con LA  VISITA ORGANIZZATA DALL’ ASSOCIAZIONE CULTURALE  UNITRE TODI. 

Provare il piacere di passeggiare nel bosco, entrare dal sentiero che si nasconde tra le fronde degli alberi, avvertire il fresco abbraccio del sotto bosco attraverso cui filtrano i raggi di sole, respirare il profumo del muschio aggrappato alla roccia mescolato ai fiori che colorano il viottolo genera una straordinaria sensazione. I rumori della città vengono travolti dal silenzio austero e antico del bosco. La quiete del bosco rotto dal richiamo degli uccelli, dal fruscio delle fogli mosse dal vento, si alza imponente . Ogni spazio è occupato dal silenzio. Camminando ecco i grandi tesori dagli intensi colori che ci attraggono.
Ora un cespuglio spunta con grappoli di fiori bianchi sul nero selvatico delle more, avvolti da poderosi tralci di rovi, più in là spiccano rossi tondeggianti, sui margini del bosco, nascosti tra le foglie, dei bellissimi corbezzoli, in una radura soleggiata i mirtilli attendono pazientemente il calore del sole e ancora lamponi, sorbe, asparagi e tutti i piccoli frutti allevati pazientemente dal bosco.

LA MIA VISITA A SASSOVIVO CON UNITRE, ASSOCIAZIONE CULTURALE,  SEDE DI TODI

Abbazia arroccata in un impareggiabile paesaggio naturale, tra boschi di lecci e olivi secolari, incastonata in un meraviglioso  territorio naturale nel comprensorio di Foligno in direzione Camerino  lungo il fosso Renaro. Luogo incantato immerso nella natura, isolato,  si affaccia in posizione panoramica sulla sottostante Valle Umbra.

Più avanti uscendo dall’ Abbazia, un’antica fonte contornata da alberi secolari, da quel punto si diramano  suggestivi sentieri che si inoltrano nella lecceta secolare di ampia estensione  fino a scendere alla  sorgente  dell’acqua di Sassovivo. 

http://www.umbriaearte.it/abbazia_sassovivo.htm

 

http://www.umbriaccessibile.com/citta-umbre/foligno/abbazia-di-sassovivo/?lang=en

 

 

TRA NATURA, ARTE,  E STORIA

 

L’Abbazia si eleva sulle pendici del Monte Serrone, in mezzo a  boschi di lecci, pini, ginepri e roverelle. In questa regione solitaria e incontaminata sorse intorno al 1000 e i monaci del tempo si organizzarono secondo la regola di San Benedetto. L’Abbazia si arricchì di donazioni e divenne  centro di studi di rilevante importanza per tutto il  ‘300. Nel secolo successivo iniziò una  lenta decadenza che culminò con il terremoto del 1832. Per lunghi anni abbandonata, e nel  1860  soppressa. Dal 1982 è abitata dalla comunità Jesus Caritas, fondata da padre Charles de Foucauld, ed è oggi centro religioso attivo dove i fratelli vivono l’ideale contemplativo e missionario del monaco francese con un costante impegno di preghiera, d’accoglienza e di condivisione con tutti laici.

 

http://www.youtube.com/watch?v=JWptnbg-jYQ

 

 

 

 

See on www.sassovivo.it

Annunci