See on Scoop.itWeb Magazine: un po’ blogging, un po’ notizie (Letteratura, Arte, Musica, Cultura, Luoghi)

La ricetta tipica di Todi per la festa di Ognissanti: solo e sempre dolcetto…senza scherzetto!

Simo Fedele Vernia‘s insight:

PIATTI ANTICHI. Maccheroni dolci con le noci, un etrusco dolce per le feste

Erano di grano, dii farro (prima Triticum monococcum o “farro piccolo”, ma poi   dicoccum, “farro medio”), il grano più usato nell’Antichità.

http://zenzero2.blogspot.it/2008/10/umbriapiatto-per-virgilia-dei-santi-e.html

 

Ed erano lagane, cioè fettucce o lasagne, cotte al forno (in latino crustulae),  più tardi fritte (frictilia), come le  frappe di Carnevale ( anche cenci, chiacchiere, crostoli, galani, bugie, lingue, sfrappole, lasagne ecc.) che  sono le eredi, forse non bollite , almeno fino all’Alto Medioevo (1000-1200 d.C.). E volete sapere il paradosso, la vera “pastasciutta” (nome sbagliatissimo) storicamente  è rappresentata dalle frappe, non dai maccheroni, che sono proprio l’opposto: pasta umida, anzi bagnata.

http://www.petitchef.it/ricette/umbria-piatto-per-virgilia-dei-santi-e-natale-maccheroni-dolci-alle-noci-fid-166384

 

La parola maccherone proviene dal  greco makarios (felice) e aionios (eterno). Qualcosa del genere racconta anche Matilde Serao in Leggende napoletane. Makaria significa anche impasto di farina e acqua.

Quale migliore augurio di eterna  felicità al defunto, espresso sottoforma di pasto liturgico votivo, potevano essere  i maccheroni  consumati nell’antica Grecia, in presenza delle spoglie del  defunto? 

http://www.tipicamente.it/index.php/jurassic-maccheroni-dolci/

 

L’invito

Nun m’aricordo bene in che paesetto,
quanno che mòre un capo de famìa,
er parentado je fà compagnia,
facenno un pranzo intorno ar cataletto.

La tradizione vo’ che ’sto banchetto,
preparato durante l’agonia,
se faccia, senza tanta ipocrisia,
cor medico, cor prete er chierichetto.

Doppo li pianti la famìa se carma
e ar punto che la pasta viè servita,
se brinda a la salute della sarma.

Poi c’è l’invito pe’ nun faje un torto
e si a st’invito nun ritorna in vita,
significa ch’er morto è proprio morto.

Aldo Fabrizi

http://www.tipicamente.it/index.php/jurassic-maccheroni-dolci/

See on www.todiguide.com

Annunci