Una esperienza  da condividere messa in atto da Deborah, una giovane ed eclettica blogger  curatrice del proprio blog Liberamenteparlandodi libri.blogspot  nonché futura commercialista che vive in provincia di Milano.

Il suo blog è “intriso” di notizie letterarie riguardanti edizioni di libri in uscita davvero interessanti ed originali oltre che a consigli su cosa seguire se ti interessano  saghe o film di certe serie e certi generi. Ora durante il periodo antecedente le festività natalizie  Deborah “posta” sul  blog l’indicazione di una iniziativa davvero brillante: scrivere una Lettera  a Babbo Natale come si faceva una volta e partecipare ad un giveaway natalizio  (è un mini concorso legato a un brand particolare, con la possibilità di vincere dei premi  commentando un ’articolo, scrivendo un testo dedicato ecc Nel nostro caso da una lista di tre libri da leggere in un futuro prossimo, il fautore dell’iniziativa chiede quale tra i tre testi vorrebbe ricevere in “regalo” il famoso giveaway)  !!!

Osservando bene le date scrivo un e.mail chiedendo:” Arrivo in tempo  per la Lettera a babbo Natale? io la invio lo stesso ed auguri per le feste”.

Nel giro di una decina gi giorni ecco la risposta:”Ciao Simonetta!!! Ti scrivo in merito all’estrazione del giveaway natalizio!! Ancora complimenti…. Come seconda estratta puoi scegliere quale libro ricevere!! Se  preferisci la sorpresa ti chiedo solo di dirmi se tra i libri da te elencati nella letterina ne hai ricevuti/acquistati per Natale! Un abbraccio
Debs”

La mia risposta è stata di questo tenore:” Hip hip… un dono graditissimo ed una sorpresa che desidero resti anche per il libro dedicato da questa “sfida” tra noi assidue lettrici.”

La mia scelta è andata a “Sindrome da cuore in sospeso”, ultimo romanzo della serie incentrata sul personaggio di Alice,  della Gazzola che esprime semplicemente il suo pensiero:”A volte le nostre decisioni sono condizionate dal caso, ma alla fine tutti i tasselli della nostra vita vanno al loro posto”.


                              


Il libro è arrivato da due giorni e già dall’epigrafe si mostra delicatissimo nel presentare  i vari temi del romanzo

 

Non chiedere dov’e` la tua bambina

non chiederti chi le dice buonanotte ogni notte

ma prendi il suo sorriso piu` bello

e assottiglialo fino a ridurlo ad un filo

e con quel filo

strozza le tue domande

 

Michele Mari, Cento poesie d’amore a Ladyhawk

 

                            

Annunci